LE PAROLE RITROVATE INCONTRANO LA FRANCIACORTA E BRESCIA (Monica Zatti)

DA zattimonica@gmail.com

12/11/2021 16:07

A  menteinpace@libero.it  

 

Per quanto riguarda il convegno del 09 ottobre a Corte Franca (BS) in cui Le Parole Ritrovate si sono presentate al territorio di Franciacorta e non solo posso dire che ha avuto successo.

Durante la mattinata hanno aderito circa 170 persone..

Oltre ai gruppi storici delle Parole Ritrovate hanno aderito associazioni locali come ad esempio la Recovery.net del “Chiaro del Bosco Onlus” (Laboratori di Scrittura Emotiva https://ilchiarodelbosco.org/) di Brescia che ha illustrato il loro progetto futuro..

Ha aderito anche l’ASST (Azienda Socio Sanitaria Territoriale) Franciacorta con CSM (Centro di Salute Mentale) e SerD (Servizio per le Dipendenze).

Abbiamo cercato di tenere l’attenzione sui SerD; difatti erano presenti il SerD di Genova e quello di Dolo.

Bisogna sensibilizzare sul fatto che anche utenti SerD hanno bisogno di essere inseriti nella salute mentale..ho portato il mio esempio ..essendo in doppia diagnosi.

È  importante..

Stefano Cavallini da Imola ha portato l’esperienza degli Uditori di Voci.

C’era anche l’Associazione Marco Cavallo (Forum per la Salute Mentale) di Brescia ..e anche quelli di Milano ..ma veramente tante realtà a confronto..

Spero in cuore mio che possa nascere qualcosa di bello da questi confronti..che si possa avere un altra visione od un’altra modalità per aiutare chi come me cerca la strada per alleggerire il carico che spesso ci portiamo o la confusione mentale che a volte ci prende alla sprovvista.. soluzioni sane a problemi quotidiani.

 

 

Monica (Momo) Zatti

Iseo (BS)

Organizzatrice dell’Incontro

LE PAROLE RITROVATE INCONTRANO LA FRANCIACORTA E BRESCIA

 

9 Ottobre 2021 

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    Susanna Brunelli (venerdì, 26 novembre 2021 09:39)

    Bravissima Monica, complimenti per la tua iniziativa, organizzare un evento e complesso e impegnativo ma è stato un successo

  • #2

    Umberto Falconi (venerdì, 26 novembre 2021 13:56)

    Complimenti per la tua capacità organizzativa, evento interessante e arricchente

  • #3

    Stefania Filini (venerdì, 26 novembre 2021 19:11)

    Momo hai saputo organizzare una cosa fantastica!
    Oltre all impegno ,la forza di creare un incontro come questo,hai saputo creare anche opportunità ed ascolto.
    Sono fiera di te!

TOTALE VISITE AL SITO

www.menteinpace.it 

143.563

Dati aggiornati al 7-12-2022

---------------------------------

Video Spot di MENTEINPACE

ADRENALINA PURA!!

regia di 

Andrea Castellino

---------------------------------------

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

----------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 

Elisa Schininà

Noi voci invisibili

Le Château Edizioni, 2022

 

In questo testo, come un alpinista che affronta il tormento della fatica per scelta, l'autrice ha deciso di ripercorrere e analizzare tutti i gradi del travaglio che le ha procurato la malattia, senza compiangersi, con una scrittura piana e temperata; anche in lei la volontà di conoscere ha prevalso sulla sofferenza, dominata e sconfitta, seppure brevemente, attraverso l'analisi e la descrizione di quanto le stava accadendo. Elisa Schininà conosceva la potenza delle parole che hanno il dono di creare la realtà, anche quella impalpabile, torbida e strisciante della malattia mentale, per renderla comprensibile a se stessa e agli altri. In questo senso il libro rappresenta la sua Passione nelle due accezioni; quella del delirio che l'ha accompagnata verso l'esito finale e quella verso se stessa, la vita e gli altri a cui ha deciso di donare la sua esperienza, senza reticenze o ipocrisie. Una realtà bifronte nella quale la storia dell'autrice/protagonista ci appare attraverso una lente deformata con due Elisa che si parlano e si affrontano severamente per la vita e per la morte.

 

 

CLICCA QUI

-----------------------------------------------------------