MYGRANTS: PER VALORIZZARE I TALENTI DEI MIGRANTI (Alessia Alò)

Mygrants: l’app che valorizza i talenti dei migranti e ne promuove l’inclusione

 

Scritto da Alessia Alò

 

Abbiamo intervistato Chris Richmond Nzi, founder di Mygrants, un’app innovativa creata per far emergere il potenziale degli immigrati, rafforzare, aggiornare e mappare le loro competenze con l’obiettivo di facilitare la loro transizione da uno stato di dipendenza all’effettiva emancipazione, dandogli la possibilità di contribuire alla crescita economica e sociale del Paese ospitante.

Dal problema alla soluzione:

Il sistema italiano europeo di asilo presenta specifiche criticità:

·         La mancanza di informazioni: i migranti non ricevono sufficienti informazioni prima, durante e dopo lo sbarco;

·         L’inattività: gli immigrati passano di media, dopo lo sbarco e l’identificazione, ben 600 giorni in centri di prima e seconda accoglienza (circa un anno e mezzo) in attesa della risposta in merito alla domanda di protezione, senza possibilità di sviluppare competenze;

·         Il difficile accesso alla formazione, sia nel proprio Paese d’origine che in quello ospitante: il 47% dei migranti (tra i 25 – 54 anni) ha un basso livello di scolarizzazione (non ha frequentato le scuole superiori) e l’88% non ha frequentato l’università;

Mygrants nasce con l’intento di trovare una soluzione concreta e operativa a questi problemi creando un ponte tra mondo dell’educazione/formazione e mondo del lavoro.

Cos’è e come è nata l’idea di Mygrants

Chris Richmond Nzi è originario della Costa D’Avorio, con una lunga esperienza alle spalle legata all’accoglienza e alla migrazione. Laureato in diritto internazionale, ha sviluppato il suo percorso di studi tra gli Stati Uniti e l’Europa e ha un trascorso lavorativo in Frontex, l’Agenzia europea per la gestione della cooperazione internazionale alle frontiere estere degli Stati membri dell’UE.
Chris ci racconta che l’idea di Mygrants è maturata proprio durante questa esperienza professionale, come analista strategico d’intelligence e poi commissario.

Nello specifico il suo compito in Frontex era quello di monitorare i principali fattori che potevano essere all’origine dei flussi migratori verso le frontiere esterne dell’UE e, mediante data mining, anticipare – redigendo report mensili, settimanali e annuali – l’evoluzione dei flussi migratori negli anni a venire. Così, con la convinzione che i migranti avessero del potenziale talento inespresso, è nata l’idea di Mygrants: una piattaforma online per trasformare l’immigrazione in un’opportunità, sia per i rifugiati e richiedenti asilo che per le comunità che li ospitano.

 

PER LEGGERE L’INTERO ARTICOLO CLICCA QUI

 

Tratto da

https://www.diversity-management.it/2019/05/02/mygrants-app-valorizza-talenti-migranti-promuove-inclusione/

 

PER VEDERE IL SITO: https://mygrants.it/#top

 

 

Su suggerimento di Roberto Pacifico pubblichiamo anche un link utile per chiunque cerchi lavoro

 

https://www.digital-coach.it/blog/lavoro-digitale/app-per-trovare-lavoro/

Scrivi commento

Commenti: 0

TOTALE VISITE AL SITO

www.menteinpace.it 

139.227

Dati aggiornati al 27-9-2022

---------------------------------

Video Spot di MENTEINPACE

ADRENALINA PURA!!

regia di 

Andrea Castellino

---------------------------------------

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

----------------------------------------------

ZONA FRANCA,

Per comunicare 

emozioni/interessi/passioni

con vari linguaggi, specie i video,  con l’obiettivo di costituire una redazione di una rivista crossmediale.

 

Il progetto è condotto da Silvia Bongiovanni dell’Associazione culturale Kosmoki. Rientra nel più ampio progetto Restart & Recovery che ha come capofila la Cooperativa sociale “Proposta 80”. Partecipa anche la Cooperativa sociale “Momo” e l’Associazione “MenteInPace”.

----------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 Silvia Ziche

La gabbia

Feltrinelli comics

 

Una storia personale e universale che unisce dramma e commedia, con una profonda e toccante analisi delle relazioni fra madre e figlia.

A soffrire si impara, e l'infelicità è un'arte che si apprende fin da piccole, grazie all'insegnamento di chi ci ha precedute. Antenate, nonne, zie, prozie si snodano in una processione che arriva da lontano, ognuna con il proprio fardello, fino a chi ci è più vicino: la madre. Una madre svalutante e glaciale nel caso di Serena, protagonista di questa storia. Costretta ad allontanarsene nel tentativo di salvarsi, Serena interrompe i rapporti con lei, recidendo i legami con il passato, gli amici, il paese dell'infanzia pieno di ricordi. Fino a quando la madre terribile muore, e la figlia dopo una lunga assenza ritorna. Per ingaggiare un dialogo interiore con il fantasma della figura più importante della sua vita e scoprirne infine un lato insospettabile. Senza perdere la comicità e l'acume tipici del suo raccontare, Silvia Ziche si misura con il suo primo libro non umoristico, condividendo una storia privata eppure capace di parlare a quella parte indifesa, nascosta in molti di noi, a cui è mancata una carezza. Un viaggio coraggioso alle radici di un'assenza, nel cuore di una domanda che brucia: perché, proprio negli affetti più cari, siamo capaci di dare il peggio di noi.

CLICCA QUI

-----------------------------------------------------------