COSTRUIRE INSIEME BUONE PRATICHE CON UTENTI E FAMILIARI ESPERTI (Saverio Sileci)

DA sileci.saverio.m@gmail.com  28/04/2022 16:08

 

Ciao a tutti,

 

Martedì scorso, avendo letto l'avviso pubblico per la presentazione di Proposte di intervento da finanziare nell'ambito del PNRR, ho visitato come Presidente dell'APS LuovodiColombo due strutture che il Comune di Torino mette a disposizione per progetti di inclusione.

 

Mentre visitavo la palazzina di Corso Sicilia ho pensato a tutti noi, e al Comitato per la Salute Mentale. 

 

Quella struttura mi ha infatti riportato ai nostri incontri al Caffè Basaglia. Sono passati sei anni da quando, avendo raggiunto un elevato numero di partecipanti e non potendo stare tutti quanti nella "sala rossa", abbiamo dovuto chiedere ospitalità al vicino teatro ESPACE.

 

Adesso il Basaglia è chiuso e alcune iniziative per la salute mentale nate a Torino stentano a mantenersi vive e a svilupparsi con la dovuta serenità perchè non ci sono budget dedicati e tanto meno binari semplici per l'innovazione, la cura territoriale e l'approccio informale di comunità alla crisi, come invece capita per le strutture e le case di cura. 

Il DSM dell'ASL “Città di Torino” ha però avviato i tavoli di co-programmazione dove ho sentito parlare anche di queste cose e il Comune di Torino ha aperto diversi sparagli in tal senso negli ultimi anni.

 

In uno degli ultimi incontri del CxSM era emersa la necessità di costruire direttamente l'alternativa piuttosto che chiederla bella e pronta alle istituzioni: servizi territoriali h 24 come in altre regioni e in altri stati... 

Sarà questa l'opportunità?

 

CREDO CHE SOLO METTENDO NUOVAMENTE INSIEME LE NOSTRE ENERGIE PER UN FINE COMUNE POTREMO SUPERARE I PARTICOLARISMI E CHIEDERE A COMUNE, REGIONE E ASL DI DIVENTARE NOSTRI PARTNER PER LO SVILUPPO DELLE SOLUZIONI FUTURE PER LA SALUTE MENTALE INDIVIDUALE E DI COMUNITA'.

HO PENSATO CHE UN POLO DI INCLUSIONE CHE METTA A FRUTTO LE INNOVAZIONI PARTITE DALLA NOSTRA CITTA (Caffè Basaglia e Crisis Farm sono quelle che mi sono piu' vicine e care) E QUELLE CHE SONO PASSATE DA QUI PER DIFFONDERSI IN ITALIA (IESA, Open Dialogue, Windhorse, Comunità terapeutica Diffusa, Gruppi di riabilitazione CAF) ANDREBBE IN QUELLA DIREZIONE. Poi ci sono tante altre buone pratiche che varrebbe la pena di considerare. Prima fra tutte l'apertura di alcuni servizi che utilizzino le prestazioni di utenti e familiari esperti.

 

E' convinzione comune che non possiamo costruire nulla se non insieme: una costruzione co-operativa e di auto mutuo aiuto che non può tenere fuori i diretti interessati (la comunità con i suoi disagi, i suoi disagiati e i suoi professionisti), gli enti preposti alla comunità - Comune e Regione, e quelli deputati alla cura - ASL.

 

Se qualcuno si è sentito stimolato per favore risponda.

               

Grazie

 

Saverio Sileci

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

TOTALE VISITE AL SITO

www.menteinpace.it 

134.784

Dati aggiornati al 17-8-2022

---------------------------------

Video Spot di MENTEINPACE

ADRENALINA PURA!!

regia di 

Andrea Castellino

---------------------------------------

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

----------------------------------------------

ZONA FRANCA

Per comunicare emozioni/interessi/passioni

con vari linguaggi, specie i video,  costituendo una redazione di una rivista crossmediale

 

a breve un canale youtube, una pagina facebook ed un sito web

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 

GUARIRE SI PUÒ

Persone e disturbo mentale

 

di Izabel Marin e Silva Bon

D. Borca (Curatore)

Edizioni Alpha & Beta, 2012

 

Frutto di riflessione individuale e collettiva, questo libro conclude il lavoro di una ricerca avviata all’interno di un Centro di salute mentale di Trieste. Il confronto tra persone con esperienza e operatori dei servizi ha approfondito la riflessione intorno al disturbo mentale, alla sua natura, ai modi singolari di affrontarlo e alle possibilità di guarigione.

 

CLICCA QUI

-----------------------------------------------------------