9-10-11 Ottobre 2014  Viaggio a Trento per l’incontro nazionale de Le Parole Ritrovate

Potrei parlare e scrivere tante pagine su disagi, difficoltà, situazioni al limite che coinvolgono tanta gente a livello nazionale. Tante cose che riguardano la parte psicologica nonché fisica di gravità media e, in certi casi, alta. Anni fa Trento, e in particolare alcune persone, hanno cominciato a creare una rete che potesse aiutare tante di queste situazioni. Nell’arco di una decina d’anni la situazione si è modificata in termini molto vantaggiosi per tante persone che oltre ad aver avuto miglioramenti o casi di guarigione completa si sono loro stessi adoperati per aiutare altri ad uscire dalle loro difficoltà.

Questo Convegno annuale è aperto a qualunque gruppo dove l’utenza è in prima linea per ascoltare e aiutare, appoggiata dai vari servizi. Questi gruppi hanno voluto comunicare cose serie, interessanti e anche emotive.

In quei giorni del Convegno chi vi scrive ha fatto un po’ fatica, sia fisica che psicologica ma realizzata con piacere e positività. Molti scambi e tanta voglia di andare avanti, nonostante la burocrazia che mette ostacoli; tutti noi ci proviamo e faremo del nostro meglio per ottenere ancora altri risultati. Perché tutte le persone, ma soprattutto quelle svantaggiate, hanno bisogno del nostro aiuto. Spero che anche a Cuneo si possa aprire questo tipo di strada, completamente nuova, anche se abbiamo iniziato da poco. Se c’è accordo e si hanno buoni propositi anche noi potremmo fare dei buoni passi in avanti e aiutare sia quelli che ci stanno vicini che tutte le persone che hanno bisogno di noi.

Spero che queste parole facciano riflettere anche gli indecisi perché la noia e l’abbandono non portano a niente. Avere un obiettivo importante dovrebbe raddoppiare le nostre forze.

Un grosso saluto a tutti.

 

 

Roberto Pacifico

MenteInPace, Cuneo

ATTIVITA' MENTEINPACE 2018
MIP - ATTIVITA' 2018.pdf
Documento Adobe Acrobat 129.6 KB

 

Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

TOTALE VISITATORI

30084

TOTALE VISITE

45592

Dati aggiornati

al 19-03-2019

---------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2018
DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE.pdf
Documento Adobe Acrobat 618.6 KB
PROGETTO "STARE BENE INSIEME"
Relazione descrittiva presentata alla Fondazione CRC
PROGETTO STARE BENE INSIEME- RELAZIONE D
Documento Adobe Acrobat 405.0 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

PolisAnalisi.

Una clinica del sociale

 Filippo Pergola 

Leonardo Seidita 


pubblicato da Franco Angeli

Economia impazzita, distruzione della madre terra, xenofobia, sessismo, fondamentalismi, terrorismo hanno concause comuni. Peste emozionale, fuga del tempo, obesità tecnologica configurano un corpo sociale affetto da depressione mascherata da accelerazione. Le crisi generano identità fragili, ansietà, rancore, immobilismo e quindi paranoia: per semplificare i conflitti cerchiamo capri espiatori, costruendoci dei nemici e innalzando muri. Ogni situazione politica è espressione di un parallelo problema psichico presente in milioni d'individui; a sua volta ogni personalità è anche frutto del portato della storia e di visioni del mondo nel contesto sociale di appartenenza. Tutto quello che avviene nella città (polis) è un insieme di fatti psichici. La Polisanalisi è un cammino per ampliare le visioni (il capitale semiotico) e favorire l'empatia e la bellezza nell'incontro con l'Altro, dato che la quantità di violenza è proporzionale alla ristrettezza del proprio punto di vista. Una clinica per permettere una cittadinanza terrestre vissuta in fiducia, reciprocità e cooperazione; interconnettendoci con il locale, il globale, la natura. Una cura per riattivare desiderio e speranza attraverso la condivisione di doni (comunità). Iniziamo la lettura chiedendoci: che domanda poniamo all'Altro con la nostra storia e che domanda l'Altro ci pone con la sua storia?