RICORDI DI TE (Federica Martinengo)

Ricordo i tuoi capelli

Un prato di piccoli cespugli

Ricordo i tuoi occhi

Due perle nere

Ricordo le tue guance

Due colline marroncine

Ricordo il tuo sorriso

Il sole splendente

Ricordo il tuo sguardo

Il chiarore della luna

Ricordo la tua voce

Un allegro di violino

Ricordo i tuoi baci

I brividi dell’emozione

Ricordo le tue carezze

I battiti del cuore

Ricordo i tuoi abbracci

La forza dell’amore

Ricordo quando mi hai detto: “mamma”

Ero oltre il paradiso.

 

Federica Martinengo

(dedicata a una figlia)

Scrivi commento

Commenti: 0
ATTIVITA' ASSOCIATIVA 2017
MIP - ATTIVITA' 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 138.4 KB
BILANCIO CONSUNTIVO 2017
MIP - B. CONSUNTIVO 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 353.7 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

 

Primo Levi

I SOMMERSI

E I SALVATI

Einaudi Edizioni

 

«Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre».

Primo Levi

 

 

Quali sono le strutture gerarchiche di un sistema autoritario e quali le tecniche per annientare la personalità di un individuo? Quali rapporti si creano tra oppressori e oppressi? Chi sono gli esseri che abitano la "zona grigia" della collaborazione? Come si costruisce un mostro? Era possibile capire dall'interno la logica della macchina dello sterminio? Era possibile ribellarsi? E ancora: come funziona la memoria di un'esperienza estrema? Le risposte dell'autore di Se questo è un uomo nel suo ultimo e per certi versi piú importante libro sui Lager nazisti. Un saggio imprescindibile per capire il Novecento e ricostruire un'antropologia dell'uomo contemporaneo.