PANDEMIA, PANDE…NOSTRA. Un libro per rivivere ciò che potrebbe accadere (Gianfranco Conforti)

A dieci mesi abbondanti dall’inizio della pandemia e dopo fasi alterne del contagio si può certo fare un bilancio. Ciò che appare indiscusso è la novità del fenomeno ed a poco serve affermare quanto potesse essere prevedibile da parte di chi aveva responsabilità in campo scientifico o politico. Tale novità ha fatto sì che si facessero, durante la“Fase 1”,  affermazioni che a distanza di pochi mesi appaiono contraddittorie, assurde oppure drammaticamente centrate e preveggenti.

Come associazione “MenteInPace - forum per il ben-essere psichico” abbiamo voluto raccogliere tutto il materiale che abbiamo pubblicato sul blog del nostro sito internet (www.menteinpace.it) dall’inizio alla fine del lockdown d’inizio anno.  Si tratta di scritti, poesie, commenti di nostri volontari o persone che conosciamo, insieme a quelli che ci sono pervenuti dalle newsletter di altre associazioni o da singoli volontari di altre realtà o, ancora, da mezzi di informazione on-line in contatto con MenteInPace. Per cui, accanto a scritti di epidemiologi, filosofi, psicologi, sociologi, giornalisti, ci sono brevi poesie, commenti, considerazioni, dialoghi che documentano come ci si è sentiti in quel periodo.

Ora tutto questo materiale è stato raccolto in un libro, edito dalla Casa Editrice “Nerosubianco” e finanziato dal Centro Servizi per il Volontariato. Il titolo è: “Pandemia, pande…nostra. Emozioni e riflessioni in tempo di Covid 19”. Il formato è quello A4, un formato grande perché ricco di fotografie e disegni a colori ed ha 196 pagine. Bellissime le foto in cui la città di Cuneo sembra un luogo abbandonato, in cui non ci sono persone e neppure automobili. Chi volesse averne una copia,  può inviare una mail a menteinpace@libero.it, indicando l’indirizzo e numero di copie desiderate. È un libro fuori commercio e servirà a raccogliere offerte per autofinanziamento.

Ma la sua vera funzione è, in questo periodo nuovamente critico, farci rivivere le emozioni della prima fase affinché si capisca quanto sia importante assumere comportamenti responsabili, nel rispetto non solo di noi stessi e degli altri ma anche dell’ambiente in cui dobbiamo vivere in armonia.

È un’opera che non ha pretese di esaustività ma diventerà sicuramente una testimonianza non solo di come abbiamo vissuto la prima fase della pandemia nelle nostre zone ma anche, ad esempio, in Inghilterra, in Africa, a Milano, Torino, Roma o in un rifugio di montagna.

 

Gianfranco Conforti

Volontario di MenteInPace – forum per il ben-essere psichico

 

Cuneo

Scrivi commento

Commenti: 0

24° INCONTRO NAZIONALE

LE PAROLE RITROVATE

Programma, informazioni e sistemazioni alberghiere

----------------------------------------------

DATI DEL SITO

NEGLI ULTIMI 30 GIORNI

VISITATORI 996

VISITE 1459

aggiornato al 21/05/2024

Video Spot di MENTEINPACE

ADRENALINA PURA!!

regia di 

Andrea Castellino

---------------------------------------

 

 

ZONA FRANCA 

è un laboratorio di inclusione sociale, in cui si sperimentano forme alternative di partecipazione, protagonismo ed espressione.

 

È ideato e prodotto dalla Cooperativa Proposta 80 

in collaborazione con l’Associazione Culturale Kosmoki 

e dagli

utenti del Servizio di Salute Mentale del Dipartimento di Salute Mentale di Cuneo.

 

Collaborano al progetto Città di Cuneo, Cooperativa Momo

MenteInPace

DiAPsi Cuneo 

Casa del Quartiere Donatello.                       

VISITA IL SITO DI “ZONAFRANCA”

CLICCA QUI

ZONAFRANCA

è anche su FACEBOOK

CLICCA QUI

--------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

Renzo De Stefani

LA PSICHIATRIA DEL FAREASSIEME

Valori e pratiche orientate alla “Recovery”

Erikson editore

 

La Psichiatria del fareassieme è un manuale di salute mentale molto diverso dai testi che di solito si trovano sull’argomento: non ci sono capitoli sulla psicopatologia, sui principali disturbi psichici, sui trattamenti più in voga. L’approccio del fareassieme mette al centro, nei fatti e non solo nelle parole, utenti e familiari. Medici, operatori, utenti, familiari e cittadini sono coinvolti alla pari nei percorsi di cura e nella co-progettazione e co-produzione di tutte le attività, i gruppi e le aree di lavoro del Servizio. Un approccio dove si impara a «pensare e a lavorare» assieme, valorizzando la presenza, il sapere esperienziale, le risorse di tutti.

PER ORDINARLO

CLICCA QUI

----------------------------------------------