ELOGIO ALLA MIA ANIMA (poesia di Susanna Brunelli)

Elogio alla mia anima

 

Ebbene si, mi voglio auto celebrare, perché dovrei trattenermi dal dirmi che mi voglio bene? Che mi amo, che sono brava? ebbene si

mi levo dall’impaccio e mi dico che mi piaccio.

Cosa mi impedisce di credere che ciò che faccio non è ghiaccio, che si scioglie, ma qualcosa di solido e di valido.

Ma scusa, agli altri dico; ma quanto sei bella, quanto sei bravo, faccio elogi sul tuo modo di comunicare o di vestire, di preparare cose buone da mangiare o di fare cose diverse, ma le mie cose vanno perse?

E se io avessi davanti me stessa che cosa direi?

Mi levo dall’impaccio e mi dico che mi piaccio

Aspetta però, non voglio dar voce al mio Ego ma alla mia anima, è lei la protagonista, la vera e unica presenza che rappresenta la mia essenza.

Non mi importa ciò che si pensa di me,

voglio solo essere ciò che è!

La mia anima che si esprime attraverso il mio corpo per vedere, parlare, toccare, udire, gustare…..non c’è distinzione tra il dire e il fare.

Mi levo dall’impaccio,faccio ciò che dico e dico ciò che faccio!

 

Susanna Brunelli

 

Spiegazione della Poesia

 ELOGIO ALLA MIA ANIMA

 

 

Ho pensato che molto spesso diamo troppa attenzione agli altri e trascuriamo noi stessi, non sempre siamo pronti a riconoscere le cose belle che facciamo, può essere una cosa semplice come fare una torta, un disegno, una attività fisica oppure aver fatto una buona azione nei confronti di qualcuno, anche fosse solo un sorriso o una pacca sulla spalla,essersi messi in ascolto, aver regalato qualcosa senza aspettarsi nulla in cambio.

 

Siamo pronti a vedere nell’altro caratteristiche che vorremmo avere noi e siamo  pronti ad esternare i nostri complimenti per qualcosa che ha fatto.

Ma nasce una sorta di imbarazzo se quel qualcuno siamo noi, pronti ad abbassare il concetto , l’idea che abbiamo di noi stessi, soffocando l’autostima , elemento necessario per sentirsi sempre al posto giusto e al momento giusto.

Cosa c’è di male ad autocelebrarsi un po’, certo fa bene all’ego, ma abbiamo anche un’anima e se le cose le facciamo con il cuore, possiamo dar voce alla parte più autentica, quella ”essenziale che è invisibile agli occhi”

Senza dover per forza piacere a tutti ma accettando di essere ciò che si è ed avendo un concetto sobrio di se stessi.

La nostra anima ha bisogno del corpo fisico per fare le cose qui su questa terra, necessario per usare tutti i nostri sensi, le nostre emozioni e sentire il contatto con l’altro, che è di vitale importanza, perché siamo umani e noi abbiamo bisogno di stare in relazione,

 condividere, imparare, giocare, stare assieme e anche fare assieme.

E allora perché non amarsi e rispettarsi un po’ di più ?

 

Susanna Brunelli

 susi.brunelli@gmail.com

 

Susanna fa parte del Movimento nazionale LE PAROLE RITROVATE.

 

È di Verona

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    anto (giovedì, 12 agosto 2021 07:35)

    gia sfondi una porta aperta ma non sempre mi piaccio molto più quando mi sento arrabbiata comq si una bella poesia spero che le persone imparino a fare cose assieme altro giorno il parroco mi ha detto che non è come prima penso che dipende se le persone conoscerebbero te e il modo di chiedere senza far Chiasso perché tt abbiamo bisogno di tt .....anche sola .......vado avanti rendendo lieti i miei momenti bella poesia

  • #2

    Gianfranco Conforti (giovedì, 12 agosto 2021 08:33)

    Brava Anto...hai detto bene...tutti abbiamo bisogno di tutti ma anche sola vado avanti...dobbiamo aprirci agli altri ma ricordando che il nostro cammino continua principalmente sulle nostre gambe. Non è grave cadere...è brutto se, rialzandoti (perchè, tranne in rari casi, sempre ci si rialza) non hai imparato dalla tua caduta....Buona giornata...ci sentiamo per telefono...

TOTALE VISITE AL SITO

www.menteinpace.it 

142.956

Dati aggiornati al 27-11-2022

---------------------------------

Video Spot di MENTEINPACE

ADRENALINA PURA!!

regia di 

Andrea Castellino

---------------------------------------

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

----------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 Alessia Gallo 

Dalla sponda sbagliata

Fusta, 2022

Nico è un adolescente difficile. La sua famiglia lo rigetta: madre e padre stanno sfiorando la separazione e se ne fregano del suo futuro. Suo fratello e sua sorella evitano la sua quotidianità di sbandato: salta sempre scuola insieme a Raffo e Apo, suoi inseparabili amici. Nico è un randagio che dà calci in faccia a tutti. Poi incontra Filippo, lo sfigato attaccato alle gonne di mamma. Nico e Filippo hanno una cosa in comune: sono omosessuali. E con il tempo ne avranno anche altre: si ameranno e soffriranno l'essere emarginati dalla società. Chi è forte? Il bullo che si vergogna a farsi vedere dagli amici insieme allo sfigato di cui è cotto? Oppure lo sfigato che se ne fotte del giudizio altrui?

Alessia Gallo è una ragazza di diciassette anni, vive in provincia di Cuneo con la sua famiglia. Frequenta il 4° anno delle superiori al Grandis.

CLICCA QUI

 

-----------------------------------------------------------