Post con il tag: "(agosto)"


31. agosto 2019
di Patrizia Pedrazzini, assistente Sociale, Responsabile Area Servizi alla Persona Comune di Soncino, Docente a contratto corso di Laurea in Servizio Sociale dell’Università di Milano Bicocca. Mia figlia mi ha chiesto più volte e tu che ne pensi? E regolarmente le ho risposto che la questione è complessa, ne sappiamo poco per esprimere commenti un poco più profondi di quanto già non si legga sui giornali o sui social. Mi rendo conto però che è un po’ poco e allora ci provo ad...
31. agosto 2019
In un commento sui social il Dott. Giorgio Bert ha scritto che “i comportamenti che disturbano non sono malattie (in qualche caso possono esserne tutt'al più sintomi), di conseguenza reprimerli o punirli (sedazione, contenzione, carcerazione, ricovero..) non ha mai valenza terapeutica; non è insomma un atto medico ma un tentativo violento di “normalizzazione” da parte di chi ha il potere di definire la “norma” e di imporla. La riflessione di Bert è una visione condivisibile che...
31. agosto 2019
Il 29 Agosto 1980 moriva Franco Basaglia «Non era mai entrato in un manicomio. Giovanni Belloni, direttore della Clinica delle malattie nervose e mentali dell’università di Padova lo aveva mandato a Gorizia, ai confini dell’impero… Tutti in clinica lo chiamano “il filosofo” per il suo essere sempre immerso nelle letture di testi che in un reparto neurologico non si erano mai visti. Era interessato insieme ad altri giovani alla ricerca sulla possibilità di comprendere gli...
28. agosto 2019
Segnaliamo il corso di comunicazione esterna per le associazioni in programma a Cuneo il 12 ottobre. Penso sia un’occasione importante per fare il punto su cosa serve alla propria associazione sia a livello di comunicazione istituzionale (comunicato stampa ecc) sia a livello di comunicazione digitale (sito web, social, ecc). Nell’ambito della comunicazione digitale è essenziale capire dove essere presenti e come esserlo. Qui trovate la locandina del corso...
28. agosto 2019
Morte per contenzione Pietro Barbetta Sono le 11 del mattino di lunedì 19 agosto, ho appena finito di ascoltare la trasmissione Tutta la città ne parla, Radio 3. È il primo servizio giornalistico nazionale che tratta con sufficiente ampiezza l’episodio accaduto sei giorni prima: la morte di una giovane donna “contenuta”, in un reparto di psichiatria, causa un incendio dal quale non ha potuto allontanarsi. Legata al letto e, a quanto pare, rinchiusa sola in una stanza. Il quasi silenzio...
28. agosto 2019
SITO WEB MENTEINPACE LE 10 PAGINE PIU’ VISTE NEGLI ULTIMI 7 GIORNI PERIODO 20-27 AGOSTO 2019 PAGINA AUTORE VISITATORI VISITE 1 - IO SONO …. UN MALATO DI MENTE GRAVE Alessandro 64 65 https://www.menteinpace.it/2014/07/16/io-sono-un-malato-di-mente-grave/ 2 - LEGARE I MALATI AL LETTO si può fare ma si può… Gianfranco Conforti 51 55 https://www.menteinpace.it/2016/08/10/legare-i-malati-al-letto-si-pu%C3%B2-fare-ma-si-pu%C3%B2-anche-non-fare-gianfranco-conforti/ 3 - NUOVO VIDEOGAME E IL...
24. agosto 2019
L'Associazione NON SOLO NOI Onlus presenta TULIP sartoria eco-sociale Che cosa trovi nella nostra sartoria? Eco- abiti su misura. Noi ti prendiamo le misure, tu scegli il tessuto e insieme creeremo il tuo vestito! Lavori sartoriali in serie. Zainetti per le scuole, foulard, borse, astucci, beauty e molto altro...come orli, riparazioni... Riciclo creativo. Perchè buttarlo se puoi recuperarlo? Porta al laboratorio un capo che non indossi più, lo modificheremo per dargli una vita nuova....
24. agosto 2019
Le persone con un disturbo da uso di alcol spesso sono portate a pensare che i problemi o l’assenza di lavoro siano la causa del loro bere eccessivo. In realtà tra l’abuso di alcol e il mondo del lavoro vi è una relazione biunivoca: da un lato determinate caratteristiche di alcune attività lavorative possono costituire un fattore di rischio nello sviluppo di un problema con l’alcol; dall’altro l’assunzione eccessiva di alcolici incide inevitabilmente sulla qualità del lavoro,...
22. agosto 2019
Perchè non possiamo più fare a meno delle serie TV C’erano una volta i telefilm. Ogni puntata, rigorosamente settimanale, era attesa con trepidazione e lasciava tutti con il fiato sospeso. Innescava un eccitante conto alla rovescia fatto di supposizioni, commenti e chiacchiere animate su cosa succederà e perché è andata così. Oggi, invece, ci sono le serie tv. Scaricabili dal web, fruibili on demand (quando e dove si vuole) da piattaforme a pagamento o in dvd da collezione. Si guardano...
21. agosto 2019
Elena Casetto, 19 anni, è morta nel rogo della sua stanza di ospedale durante il ricovero nel reparto di Psichiatria dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Le indagini in corso per omicidio colposo accertano che la ragazza era legata al letto e in una stanza chiusa. Il 13 agosto Elena Casetto, una ragazza di nemmeno 20 anni, è morta in un incendio che ha coinvolto il reparto di psichiatria dell’ospedale bergamasco Papa Giovanni XXIII. Come sia stato possibile che in un ospedale le...

Mostra altro

----------------------------------------------

DATI COMPLETI SITO MENTEINPACE
anni 2014-2019
DATI SITO 2014-2019.pdf
Documento Adobe Acrobat 797.1 KB

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE VISITATORI:45010

 

TOTALE VISITE: 65340

 

MEDIA GIORNALIERA VISITATORI

negli ultimi 30 giorni: 37

 

MEDIA GIORNALIERAVISITE 

negli ultimi 30 giorni51

 

Dati aggiornati

al 25-02-2020

PROGETTO "STARE BENE INSIEME"
Relazione descrittiva presentata alla Fondazione CRC
PROGETTO STARE BENE INSIEME- RELAZIONE D
Documento Adobe Acrobat 405.0 KB

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

Luigi CIOTTI

 

DROGA

Storie che ci riguardano

 

Edizioni Gruppo Abele

 

Questo è un libro che parla di droghe. E lo fa per scongiurare un grande rischio che questo tema porta con sé: che a occuparsene siano demagoghi incompetenti e spregiudicati, condizionati dalla più potente e diffusa delle droghe: quella del potere.
Partendo da un’esperienza di quasi cinquant’anni – don Luigi Ciotti aprì il primo centro di accoglienza per tossicodipendenti in Italia nel 1973 – Droga. Storie che ci riguardano affronta la complessità dell’argomento dell’uso e abuso di sostanze e degli effetti di queste sulle vite di tutti giorni. Racconta le storie umane dietro la dipendenza, denuncia il narcotraffico – il più redditizio business delle mafie – e stimola un impegno costante verso il raggiungimento di normative e metodologie di recupero che siano umane, che non puniscano ma valorizzino la dignità e la ricerca di autonomia. «Sì, le sostanze stupefacenti possono uccidere. Non solo con l'overdose ma con leggi repressive, che nel consumatore vedono il criminale e non la persona fragile e bisognosa di aiuto»

Dall'indice: 

 

Droghe: storie e numeri - L’età dell’iniziazione - La solitudine nell’epoca di Internet - Le droghe più diffuse - Quando le droghe uccidono - Aiuto, cura o punizione? - “Educare, non punire” - L’Aids, ieri e oggi - Anche la legge può uccidere - Chi gestisce il narcotraffico (e quanto guadagna) - Proibita o legale? - A che punto siamo - La cultura del limite non è rinuncia ma scoperta di felicità

 

Turismo
in Langa

   Caccia al          Tesoro        1 maggio

2020

Organizzata da Turismo in Langa, la Caccia al Tesoro è un gioco non competitivo con il classico formato di percorso ad indizi. L’itinerario si snoda tra le magnifiche colline delle Langhe, Patrimonio dell’Umanità UNESCO e andrà percorso in automobile o in motocicletta, per permettere ai partecipanti di visitare un’ampia fetta del territorio delle Langhe.

I giocatori, divisi in squadre da massimo 5 persone, seguiranno itinerari differenziati, ma omogenei per caratteristiche, lunghezza, tour e location. Si visiteranno paesi, cantine e castelli e in ogni location sarà possibile cimentarsi in una prova di gioco, degustando vini e prodotti del territorio.

Costo di partecipazione: 25 euro a persona
Per acquistare l’esperienza, scrivi a info@turismoinlanga.it o chiamaci al numero 0173 364030

Clicca qui per vedere il trailer dell’evento! 

 

LA CARBONARA PERFETTA

 

Gli spaghetti alla carbonara sono, insieme alla torta di mele, la prima ricetta che abbia mai realizzato tutta da sola. L’imperativo, secondo mio padre, era di non scaldare assolutamente il composto di uova, pena la coagulazione delle stesse e l’effetto “uova strapazzate” che tanto non ci piace! Ecco alcuni, semplici, accorgimenti per non sbagliare e per ottenere una carbonara a regola d’arte!

 

Per la ricetta ed il video tutorial clicca su:

https://unabloggerincucina.it/la-carbonara-perfetta/