FERITE SU PIETRA. In ricordo di Giancarlo (poesia di Gianfranco Conforti)

FERITE SU PIETRA

in ricordo di Giancarlo Risso

 

Non ti ho creduto,

scusami,

quando mi parlasti

dei tuoi dialoghi con la pietra.

 

Non ti ho creduto,

ma ho creduto ad altri

che mi confermavano

la tua antica vena.

 

Come belva in gabbia volevi fuggire,

da chi ti prometteva la luce.

Ma tu cercavi l’ombra delle tue sculture,

volevi toccarle,

rendere viva la pietra

che ti fa vivere.

 

Poi la tempesta è passata.

Incerto sulle gambe

riprendi il cammino

per altri posti,

per altre pietre,

per altri volti,

da vedere,

da scolpire.

 

3 gennaio 2016

 

Gianfranco Conforti

Volontario di MenteInPace

 

 

È morto nel pomeriggio di domenica 17 ottobre di quest’anno  lo scultore della memoria occitana Giancarlo Risso, 68 anni di Robilante.

Nato a Cuneo aveva vissuto e lavorato a Robilante. Scultore autodidatta aveva iniziato a lavorare dall’età di 13 anni, iniziando con la scultura in legno per proseguire negli ultimi vent’anni con la lavorazione della pietra abbinando a essa materiali ferrosi.

 

Ha  ricevuto L’Oscar dell’Arte a Montecarlo e il Premio Onorifico del Grandi Maestri ad Imperia. Nel 2005 è stato insignito del premio al 13° Festival Internazionale dell’Arte Contemporanea.

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Susanna Brunelli (domenica, 14 novembre 2021 15:48)

    BRAVO PACO, che dai vita a chi voleva dare vita alle pietre che vita non hanno

  • #2

    Beatrice (domenica, 14 novembre 2021 16:59)

    Certo Paco, me lo ricordo benissimo Giancarlo, quando siamo andati a trovarlo durante una gita di MenteInPace : un po' rude, schivo, ma così disponibile con i nostri amici utenti. Ci ha aperto il suo laboratorio e accompagnati nello scolpire la pietra con infinita pazienza, offrendo a tutti l'opportunità di provarci davvero, sotto la sua guida. Un bellissimo pomeriggio, grazie Giancarlo. E da lassù, divertiti a trasmettere anche agli Angeli il tuo immenso talento! �

 Questo sito è iniziato

il 02-06-2014

 

TOTALE

VISITE: 120.736

 

MEDIA 

GIORNALIERA

VISITE 

negli ultimi 30 giorni: 100

Dati aggiornati

al 27-1-2022

---------------------------------

DATI SITO www.menteinpace.it
2014-2021
DATI SITO 2014-2021.pdf
Documento Adobe Acrobat 848.8 KB

PROGETTO

"COSA SI FA DI BELLO?"

anni 2020-2021

PROGETTO: "COSA SI FA DI BELLO?"
anni 2020-2021
cosa si fa di bello.pdf
Documento Adobe Acrobat 523.8 KB

PROGETTO

"ANCORA INSIEME" Relazione finale

PROGETTO "ANCORA INSIEME"
Relazione finale
ANCORA INSIEME - REL. FINALE.pdf
Documento Adobe Acrobat 83.2 KB
PROGETTO RESTART AND RECOVERY. Una rete di comunità per la salute mentale
Cooperativa Proposta 80
PROGETTO Restart and Recovery.pdf
Documento Adobe Acrobat 1'011.6 KB

---------------------------

---------------------------------------------

NEWSLETTER DI MENTEINPACE

per riceverla

     scrivi una mail a      menteinpace@libero.it

----------------------------------------------

 

GUARDA LE NOVITA' della

CASA DEL QUARTIERE DONATELLO

http://www.casadelquartieredonatello.it

---------------------------------------------------------

 Claudio Giunta

«Ma se io volessi diventare una fascista intelligente?»

L'educazione civica, la scuola, l'Italia

Rizzoli, 2021

 

Agile, ironico, allo stesso tempo equilibrato e tagliente, ma soprattutto profondamente antimanicheo, questo libro riflette con intelligenza sugli spazi, i tempi, i metodi e i contenuti di un approccio alla scuola che non sembra più in grado di intercettare i veri bisogni educativi dei ragazzi italiani, e osserva secondo una prospettiva nuova un insegnamento cruciale che fin qui è stato affrontato in maniera sconclusionata, retorica e persino controproducente.

«Ma se io volessi diventare una fascista intelligente, perché mai la scuola e lo Stato dovrebbero impedirmelo?» Claudio Giunta se l'è sentito chiedere da una studentessa alla fine di una lezione in un liceo. Una domanda niente affatto banale – anzi, acuta e attualissima – che avrebbe meritato una risposta chiara e articolata, se un insegnante non l'avesse subito bollata come «provocazione», troncando ogni possibilità di dialogo. Questo libro nasce anche dal desiderio di dare una risposta sensata al quesito che la studentessa ha posto con ovvio intento polemico: «Lo Stato e la scuola» osserva Giunta «non dovrebbero impedirle di diventare una fascista intelligente, ma dovrebbero agire in modo tale da non fargliene venire la voglia, e prima della voglia l'idea».

CLICCA QUI

 

-----------------------------------------------------------

 UNA BLOGGER IN CUCINA

 

Federica Giuliani, Gelso nella vita e nel web, la cucina nel DNA e tante cose da raccontare, tra una ricetta e l’altra! Nella mia cucina convivono ordine, precisione e il caos della creatività, citazioni classiche e poeti maledetti, accostamenti insoliti e ricette base, racconti vicini e lontani, dal mito alla leggenda, a volte tristi, a volte dal finale lieto, innaffiati di buon vino e buoni propositi. 

 

Cucini insieme a me?

 

Per visitare il blog

CLICCA QUI